Saide: quando una giovane di talento sceglie di puntare tutto su un foulard

Saide è un brand Made in Italy specializzato in foulard in pura seta di altissima qualità. Disegnati a Milano, città simbolo di moda e tendenze, e prodotti in modo consapevole e sostenibile a Como. Saide è nato a novembre 2021 da un’idea di Rebecca Maturi, founder e designer dei modelli, giovane creativa amante del bello e della moda fatta bene.
Mi è capitato diverse volte di uscire e sentire che mi mancasse qualcosa, un accessorio leggero ma d’impatto, che mi desse quella carica in più. Mi ci è voluto un pò, ma poi ho capito cosa mancava”.
Il foulard! Sì perché Rebecca ha puntato tutto su questo accessorio senza tempo, versatile, simbolo di eleganza ma al passo con i tempi.
Il foulard è nel mondo della moda l’accessorio con la A maiuscola.L’uso del foulard è antichissimo, si fa addirittura risalire al 1000 a.C. nelle cavità orientali.
La sua età dell’oro è però sicuramente quella degli anni ’50 -’60 dove nessuna donna poteva far a meno di uscire di casa senza. Simbolo di raffinatezza per dive come Grace Kelly, e veri oggetti di culto per brand come Hermes, il foulard è arrivato oggi a noi come un accessorio senza tempo, da indossare in mille modi, annodato alla borsa, usato come cintura, come nastro per i capelli, ma anche portato sul capo, al collo o sulle spalle.
E la dimostrazione della sua versatilità e del suo fascino è rappresentato proprio da Rebecca e dal suo Saide.
Scopriamo insieme allora come una ragazza di oggi decide di creare un brand di foulard, portando avanti un’idea di moda italiana, sostenibile e consapevole. Naturalmente con un foulard con sè.

Come nasce Saide?
Fin da bambina ho avuto la passione per la moda, sicuramente trasmessa da mia mamma che ha studiato stilismo e ha sempre creato abiti stupendi. Anche per questo motivo mi sono trasferita a Milano, città indiscussa in fatto di trend. Sono sempre stata affascinata da come ogni persona che mi camminasse davanti avesse uno stile ben preciso e osasse con diverse fantasie, accessori, colori. Io sono cresciuta in un piccolo paese di montagna quindi questo ambiente mi ha attirato come una bambina in un negozio di caramelle. La spinta di aprire finalmente qualcosa di mio è partita con un periodo brutto, a simboleggiare il fatto che tutto ciò che ci succede ha un motivo ben preciso. Pandemia: tutti abbiamo passato lo stesso momento di sconforto, che mi ha però portato a voler fare qualcosa di positivo, energico, che desse speranza a me e a chi mi circondava. È così che ho iniziato a concretizzare le mille idee che mi frullavano in testa ed è così che è nato Saide.

Come mai l’idea del foulard? Da dove parte l’amore per questo accessorio?
Mia nonna ha sempre portato foulard, quando andavo a trovarla in Austria mi ricordo che giocavo a “fare la grande” con i foulard indossati come abiti che mostravo fiera sfilando per tutta casa. L’ho sempre trovato un accessorio veramente versatile che ho portato nel cuore. Un paio di anni fa mi è ricapitato fra le mani un foulard che ho deciso di utilizzare per arricchire una borsetta di paglia. Amore a prima vista. Da quel momento ho iniziato ad utilizzarli sempre più spesso e sempre in modi differenti, così ho deciso che avrei voluto disegnarli io stessa e sfoggiarli come facevo da piccola nel salotto di casa!

Per un po’ di tempo il foulard per molti è stato considerato come un accessorio fuori moda e invece da qualche stagione vediamo quanto sia tornato attuale. Come consigli di indossarlo e a chi sta bene?
Penso che la riscoperta di questo accessorio derivi dal continuo sperimentare nel mondo della moda, che ha permesso di riscoprire un accessorio classico rendendolo attuale grazie ai suoi mille usi. Io adoro il foulard in seta perché trovo che sia un accessorio che arricchisce qualsiasi look e lo rende speciale. Estremamente elegante e chic, ha la caratteristica di stare bene veramente a tutti. Potendolo portare in molti modi differenti, ogni uno può sperimentare e scegliere la combinazione con cui si sente più a suo agio. Io personalmente lo adoro legato ai capelli, con una bella coda di cavallo. Ma sulla pagina instagram @saide_milano propongo nuovi Reel in cui mostro idee e spunti sempre nuovi su come poterli indossare, dai twilly ai foulard 90×90.

Come nascono i tuoi foulard? Parliamo ovviamente di Made in Italy?
Assolutamente sì. L’approccio di Saide, è un approccio Slow Fashion, ho voluto puntare sulla qualità dei prodotti che potessero durare nel tempo. Proprio per questo ho scelto il Made in Italy, e nello specifico il distretto della Seta di Como. I foulard partono dalle mie idee creative, sono io che disegno, cancello, sistemo, ricancello e ridisegno! Dopo questa prima fase faccio stampare dei prototipi in modo da vedere come le forme ed i colori prendono vita sulla seta. Tengo particolarmente al tema della sostenibilità quindi ho deciso di puntare in quella direzione, con la scelta di una seta 100% biologica certificata. Insomma, per le clienti di Saide ho voluto scegliere solo il meglio per poter #FeelingGoodInSaide.

Saide è un progetto appena nato. Hai già in mente come vorresti svilupparlo?
Saide è un brand con una mission, vorrei che tutti si sentissero bene con se stessi, amandosi per ciò se sono, partendo dai punti di forza ma anche quelli di debolezza che ci rendono unici e speciali. Mi piacerebbe riuscire a sviluppare una community di ragazze e ragazzi che credano in loro stessi. Come sai l’# è Feeling Good In Saide, che è un gioco di parole per indicare lo stare bene “inside”, perché vorrei che i nostri foulard fossero il simbolo di un modo di pensiero positivo e di incoraggiamento ad amarci per quello che siamo dentro e fuori. Ho lanciato questo progetto a novembre 2021 con la prima collezione di foulard ma ho già molte idee. Il filo conduttore del mio brand è proprio la seta, quindi in futuro vorrei proporre oltre ai foulard anche altri accessori sempre utilizzando questa materia prima favolosa che permette di coccolarci in qualsiasi occasione. Stay tuned per scoprire tutte le prossime novità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like