Cosaporto pensa (e risolve) il Natale che ti meriti: il portale di delivery più famoso diventa Babbo Natale

E’ un grande Natale quello che Cosaporto, il più famoso e apprezzato portale di delivery italiano, ha pensato per i propri clienti. Un Natale in grande stile per tornare alla vita, alla convivialità, allo stare assieme.
La startup di successo pensata e portata avanti con grandissima passione, entusiasmo ed energia da Stefano Manili, e che è stata al fianco degli italiani con instancabile forza e voglia di fare durante l’ultimo anno di lockdown e chiusure, è ora pronta a stupire ancora di più in vista delle feste con una serie di proposte, servizi esclusivi e collaborazioni che risolveranno a moltissimi la questione regali così come cosa portare ad una cena o a cosa mettere in tavola per Natale.
Partiamo quindi proprio dal re della tavola natalizia, il panettone, che quest’anno su Cosaporto trova uno spazio davvero importante. Pensate che potrete trovare sul portale oltre 50 differenti referenze di panettoni, da quelli più famosi e rinomati di Italia come quelli di Giancarlo Perbellini, Carlo Cracco, Antonino Cannavacciuolo, Tiri, Sal de Riso, Iginio Massari, Roberto Rinaldini, Fusto, Da Vittorio. Ma non finisce qui perchè per il Natale 2021 Cosaporto sostiene anche gli artigiani del Panettone con una speciale partnership al fianco della manifestazione Artisti del Panettone.
Sempre pe quanto riguarda i panettoni Cosaporto ha attivato i suoi digital pop up store a Londra e Roma per i più famosi brand di panettoni milanesi e italiani in generale. In questo modo si potrà ricevere in 2 ore a Londra un panettone di Tiri o di Cracco per se stessi o per un regalo a nostri amici Oltre Manica.

Dal punto di vista dell’esperienza utente e innovazione, quest’anno il cliente potrà avere a disposizione uno speciale servizio, “crea la tua box di Natale”: attraverso una pagina web di facilissimo utilizzo dove poter scegliere agevolmente i prodotti (sempre top food e non food) da inserire nella box scegliendo infine anche il tipo di scatola, lo staff di Cosaporto confezionerà il tutto in modo elegante ed esclusivo. Panettoni, champagne, gastronomia top, drinks, cioccolata ma anche prodotti lifestyle come le agende moleskine, le calze Gallo o le profumazioni Acqua di Parma…

Grande novità assoluta poi il Personal Christmas Shopper. Attraverso un form online di richiesta il cliente potrà infatti inviare pochi semplici dati per gestire tutti i propri regali. Decidendo autonomamente il regalo o chiedendo ad un assistente un consiglio in base al budget e alle preferenze di prodotto/categoria, Cosaporto si occuperà di contattare la persona che riceve (dietro autorizzazione del cliente) per avere i dettagli su indirizzo e ora preferita. Il cliente pagherà una sola volta e cosaporto farà tutti i relativi ordini sul sito. Una grandissima comodità!

Qualche chicca in più?
Per tutte le fashion addicted Cosaporto ha realizzato la box “La Milanese”. Insieme infatti a Michela Proietti, autrice del libro di successo “La Milanese”, Cosaporto ha realizzato una box Natale ad hoc con i prodotti più iconici milanesi. Un panettone Vergani logato con il brand de “La Milanese”, i libri, l’agenda, un maglione Saint Barth, un paio di friulane. Anche qui il cliente potrà scegliere cosa inserire! Un’idea regalo meravigliosa e un vero e proprio must have.

Ovviamente anche quest’anno Cosaporto sostiene molte associazioni benefiche e iniziative di charity. Grande l’attenzione al territorio con attività mirate in collaborazione con realtà di volontariato locali.

Ma per sapere qualcosa di più ho intervistato proprio lui, il deus ex machina di Cosaporto, Stefano Manili.

Che Natale è il Natale di Cosaporto?
Un Natale all’altezza o come abbiamo coniato quest’anno “Un Natale come si deve”. E’ un Natale che torna ad essere Natale, con la convivialità, la socialità, con il calore di questo momento.

Partiamo dal panettone. Ne avete tantissimi quest’anno…
Come l’altro anno per Cosaporto il panettone è il centro del Natale. E’ il dolce soffice, caldo e conviviale per eccellenza. Siamo riusciti a combinare due missioni impossibili: qualità e quantità. Abbiamo un’offerta molto ampia, ma tutta centrata come sempre sull’eccellenza e la selezione. Oltre ai panettoni dei nostri partner stabili (quelli che trovate tutto l’anno) abbiamo selezionato tanti altri artigiani italiani e portato i loro panettoni, rendendoli disponibili, in giro per le città d’Italia in cui siamo ovvero Roma, Milano, Torino e Firenze. Oltre che Londra.
Questo ha fatto sì che intorno al panettone si creasse una vera e propria community e quindi anche gli artigiani hanno comunicato questa bella iniziativa. Inoltre anche quest’anno siamo i partner esclusivi per il delivery di Artisti del Panettone, una manifestazione molto importante a Milano che riunisce 14 tra i più famosi artigiani di questo dolce straordinario. Si terrà l’11 e 12 dicembre a Palazzo Bovara

La grande novità di quest’anno sono le box componibili, vero?
Vista l’esperienza del cliente di Cosaporto che vuole la selezione, l’idea già fatta, ma anche la giusta flessibilità. Per esempio se clicca su uno dei nostri ristoranti trova il menù già fatto, ma anche la possibilità di comporlo. Stessa cosa sulle box di Natale. Quindi abbiamo riunito non solo food, ma anche oggetti di design e lifestyle, dando la possibilità al cliente di di comporre molto agevolmente con una schermata intuitiva la propria box con panettoni, prodotti food dolci e salati, olii, cioccolato…, scegliere poi anche il tipo di confezione e poi il personale di Cosaporto la andrà a realizzare per poi inviarla con il biglietto e tutte quelle attenzioni a cui abbiamo abituato i nostri clienti.

Non solo regali ad amici e parenti, ma tante belle soluzioni anche per le aziende giusto?
Sta proprio andando alla grandissima il servizio alle aziende, quindi la regalistica aziendale. Anche qui abbiamo notato, rispetto all’altro anno, che c’è stata una ripresa ma in più devo dire che le aziende spendono qualcosa in più o vogliono qualcosa di più speciale per ringraziare i propri dipendenti o collaboratori.
In Cosaporto l’azienda trova un interlocutore unico che gli apre però un ventaglio di opportunità e soluzioni.

Il Natale che ti meriti. Com’è nato il claim e cosa significa?
“Te lo meriti” riassume lo spirito e la filosofia che da sempre ha guidato Cosaporto. Questo focalizzarsi sulle occasioni speciali, sullo stare insieme, sulla convivialità, sul fare un pensiero a qualcuno.
Non bisogna accontentarsi, ma gratificare se stessi e gli altri. In questo periodo storico e sociale “Te lo meriti” assume un connotato ancora più importante. Ci meritiamo tutti di tornare alla normalità, di tornare a godere dei momenti insieme, così come di un buon prodotto, di un bel packaging, di un sorriso… Ce lo meritiamo tutti e per Cosaporto se lo meritano assolutamente i nostri clienti che continuano a darci fiducia, ottimi feedback… Si meritano il nostro impegno sulla selezione, su un servizio che deve rimanere ad altissimi livelli…

Le tre chicche che è possibile trovare su Cosaporto per i regali di Natale?
La propria box personalizzata dove è possibile sia fare da sé, che seguire i nostri consigli con delle idee come la box stellata, a quella che premia l’artigianalità del territorio e la tradizione…
Un’ampia selezione di prodotti non food.
Il servizio di personal shopper di Cosaporto. Sarà infatti possibile contattare via mail o telefonicamente o attraverso un modulo web un assistente dedicato che aiuterà il cliente nella predisposizione dei propri regali, guidandolo attraverso il suggerimento dei giusti prodotti ma anche facilitando la realizzazione di tutti gli ordini con indirizzi, date di consegna e orari.

E per il pranzo di Natale?
Anche quest’anno insieme ai nostri partner stiamo prevedendo delle soluzioni che permettano ai nostri clienti di stare in compagnia con le proprie famiglie in casa assaporando delle proposte sempre molto mirate con menù completi o parziali.

Anche quest’anno Cosaporto scende in campo con iniziative di charity?
Cosaporto ha da sempre proprio una categoria charity sul sito dove riunisce le varie associazioni benefiche e di volontariato con cui collabora. In maniera stabile il cliente può donare su ogni acquisto.
Anche quest’anno ci siamo messi a disposizioni di grandi associazioni come Lilt e Mercurio. Per il Natale stiamo prevedendo una collaborazione con la Comunità di Sant’Egidio a Roma, con l’organizzazione di alcune box solidali preparate dai nostri partner, che poi noi porteremo con un charity delivery.

Che regalo vorrebbe sotto l’albero Cosaporto?
Intanto a livello aziendale mi auguro che la start up continui a crescere in modo sano, facendo crescere il proprio personale e i propri partner. Per noi questo senso di partnership forte con le realtà che coinvolgiamo è fondamentale. Proprio in questi giorni siamo in campagna pubblicitaria con dei ledwall in giro per Milano in collaborazione con i nostri brand.
E poi che questo senso di convivialità e socialità, per la quale Cosaporto è nato, sia ancora più forte in questo Natale e sia l’occasione di compagnia, di famiglia, di amicizia, di calore e di ritorno ad una bella normalità calda e piacevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like