Sere d’estate che fanno bene: il Ristorante Claudio di Bergeggi omaggia Fabrizio De Andrè e aiuta l’Ospedale Gaslini

“L’idea è quella di una Cena sulla Terrazza del Ristorante con il cibo che Fabrizio de Andrè amava dove l’incasso totale sarà donato al Gaslini, senza scalare nessuna spesa, per acquistare un’apparecchiatura diagnostica. L’ospedale Gaslini è il vertice delle strutture pediatriche a livello nazionale, e in contatto con il Direttore, abbiamo creato una positiva sinergia per aiutare i bambini che ne hanno bisogno”
Mi ha raccontato l’iniziativa qualche giorno fa Lara Pasquarelli, chef insieme al padre Claudio, del famoso ristorante di Bergeggi.

A tre giorni dall’evento si può ora dire che è stato un enorme successo.
A CENA CON DE ANDRE’ per IL GASLINI è nata da subito in collaborazione con Dori Ghezzi, moglie del cantante, e la Fondazione de Andrè per avere notizie reali su ciò che a lui piaceva. Abbiamo recuperato un ricettario originale, scritto di suo pugno, e le ricette dell’Agnata della cuoca Tonina…


Qualche idea? Zuppa di Aragosta e Dentice, Moscardini affogati, Fagottini Agnata, Culurgiones… tra i piatti amati recuperati invece nei suoi testi il Cappon Magro, la Cima, le Lattughe Ripiene e le Acciughe.

A dare il benvenuto ai tanti ospiti il cocktail Creuza de Ma, un gin tonic preparato con erbe aromatiche liguri.
Tutto ha parlato il linguaggio delle canzoni del cantautore dai tavoli con i nomi delle sue canzoni fino ai centrotavola di fiori sempre presi dai suoi testi.

A rendere il tutto ancora più suggestivo le immagini di Fabrizio De Andrè proiettate in due grandi schermi, e l’accompagnamento musicale di un pianista e un duo di chitarre.

Un lavoro di squadra a favore dell’Ospedale Gaslini come ha precisato Claudio Pasquarelli, padrone di casa e sensibili a organizzare eventi di questo genere per il suo territorio e chi ha bisogno d’aiuto: “Ho contattato i nostri clienti che hanno aziende, per aumentare la raccolta, e il risultato parla chiaro“.

“Siamo riusciti nell’intento di acquistare un importante apparecchiatura per i neonati della quale l’ospedale Gaslini era sprovvisto, che insieme al Dott Petralia, Direttore dell’istituito, avevamo individuato:
il CRITICOOL MINI MTRE, unico apparecchio certificato per il trasporto terrestre e aereo di raffreddamento attivo per il trasporto dei pazienti affetti da encefalopatia ipossico ischemica che necessitano di trattamento termico.”


La serata di lunedi 1 luglio ci ha infatti permesso di arrivare a 22.020 euro, una somma che è andata anche oltre le aspettative, e mi fa essere orgoglioso e felice di quello che abbiamo fatto.
La cena dedicata a Fabrizio de André, è stata apprezzata da tutti gli ospiti, specialmente la ricerca delle ricette originali di tutti i mesi passati e l’abbinamento ai piatti e ai fiori delle sue canzoni
.”


La riuscita della serata è stata però frutto soprattutto della meravigliosa atmosfera che si è respirata, gioiosa, positiva e propositiva, a partire dall’intera brigata capitanata da Lara Pasquarelli e da Alessio Durante, nonché dalla sala organizzata splendidamente da Christian Pasquarelli.

Viva la Liguria, che ha dimostrato di rispondere positivamente, viva il Gaslini, una realtà unica in Italia e viva il Genoa! Quando la cucina, il territorio e il lavoro di squadra sono al servizio di un progetto lodevole e comune.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like